9/9/2022

Le indicazioni in Europa e in Italia

9/9/2022

I vaccini contro Covid-19 adattati (Comirnaty Original/Omicron BA.1 e Spikevax bivalent Original/Omicron BA.1) sono attualmente autorizzati in tutta l'Unione europea.  

30/8/2022

Lo studio è stato condotto in 11 ospedali israeliani durante il periodo di massima incidenza della variante Omicron.

21/7/2022

I risultati dello studio, condotto in Ontario, sono stati recentemente pubblicati sul British Medical Journal.

7/7/2022

Obiettivo dello studio: quantificare l'impatto globale del primo anno di vaccinazione contro COVID-19 in 185 paesi e territori.

30/6/2022

Raccogliamo in questa news le novità via via disponibili sui vaccini aggiornati contro le nuove varianti di SARS-CoV-2.

13/5/2022

L'articolo del giornalista scientifico Elie Dolgin su Nature ha sintetizzato gli argomenti salienti dell’attuale dibattito internazionale sull’eventuale opportunità di altre dosi di richiamo per COVID-19.

2/2/2022

Sono stati recentemente pubblicati sulla rivista Pediatrics i risultati dello studio dal titolo Human Milk SARS-CoV-2 Antibodies up to 6 Months After Vaccination.

27/1/2022

Le autorità internazionali di regolamentazione hanno pubblicato un rapporto che riassume le principali strategie di risposta globale alla variante Omicron di SARS-CoV2, emerse durante il workshop organizzato sotto l'egida dell'International Coalition of Medicines Regulatory Authorities (ICMRA).

18/1/2022

I ricercatori stanno lavorando su cinque tipologie diverse di vaccini: vaccini a RNA, vaccini a DNA, vaccini proteici, vaccini a virus inattivato, vaccini a vettore virale non replicante.
In questa pagina gli ultimi aggiornamenti relativamente ai vaccini a virus inattivato

31/12/2021

i ricercatori stanno lavorando su cinque tipologie diverse di vaccini: vaccini a RNA, vaccini a DNA, vaccini proteici, vaccini a virus inattivato, vaccini a vettore virale non replicante.
In questa pagina gli ultimi aggiornamenti relativamente ai vaccini proteici.

30/12/2021

La news How severe are Omicron infections?  pubblicata dall'importante rivista scientifica Nature riporta che, a meno di 4 settimane dall'identificazione della variante sudafricana, dozzine di paesi in tutto il mondo hanno segnalato casi di Omicron, incluso un numero preoccupante di infezioni in soggetti vaccinati o con  una pregressa infezione da SARS-CoV-2.

27/12/2021

Il documento Report 49: Growth, population distribution and immune escape of Omicron in England dell'Imperial College di Londra riporta i dati della diffusione della variante Omicron e della risposta immunitaria contro questa variante sia nei vaccinati che nei soggetti con pregressa infezione da COVID-19 in Inghilterra.