Nuovo coronavirus, a chi rivolgersi: numeri utili


13/1/2021
phone 14402I numeri utili a cui rivolgersi a seconda delle necessità:

 Numero nazionale di pubblica utilità
 E' attivo 24 ore su 24 il numero di pubblica utilità 1500 dove operatori sanitari appositamente formati e mediatori culturali forniscono risposte alle domande dei cittadini.


Numeri verdi regionali per info alla popolazione
Per rispondere alle richieste di informazioni e sulle misure urgenti per il contenimento del contagio, le Regioni hanno attivato numeri verdi dedicati alle popolazioni dei territori dove si sono verificati i casi di nuovo coronavirus: per info consultare la pagina Coronavirus, numeri verdi regionali. 



Toscana
Info Covid, rafforzato il Centro ascolto regionale: nove linee per rispondere 7 giorni su 7
Viene rafforzato il numero regionale info-Covid 055 4385850 del Centro di ascolto regionale, il servizio di informazione e orientamento sui percorsi Covid-19 attivo da marzo 2020 per fornire supporto ai cittadini.  A partire dal 19 novembre il servizio sarà implementato con nove linee, per rispondere tutti i giorni, anche il sabato e la domenica, dalle 9 alle 16.
 

Supporto psicologico Covid, potenziato servizio di protezione civile, sanità e volontariato
Chiamando il numero regionale 055 4382530  è possibile usufruire del servizio di supporto psicologico Covid, offerto sempre dal Centro di ascolto regionale in collaborazione con psicologi professionisti del sistema di Protezione civile regionale. Gli psicologi sono professionisti volontari, specializzati nella gestione di problematiche legate alle emergenze e afferiscono ad associazioni di volontariato quali Anpas, Cri, Cisom e Psicologi per i Popoli. A partire dal primo dicembre è stata potenziata la capacità di risposta del servizio, visto il costante aumento delle chiamate in ingresso e in previsione del periodo delle imminenti festività, che potrebbe comportare un ulteriore aumento della richiesta. Il servizio funziona dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle ore 17.

Il numero verde 800 556060 è invece disponibile per info specifiche relativamente ai tamponi.


Centrale di ascolto InfoCovid ASL Toscana centro, un numero telefonico e un sito web per rispondere a tutti i dubbi sulla pandemia
La ASL Toscana centro ha attivato dall'11 gennaio 2021 la centrale di ascolto unica InfoCovid per dare risposta alle tante domande dei cittadini su come affrontare la pandemia.

La nuova centrale operativa, allestita all'interno della Fortezza da Basso dove operano anche gli addetti al tracciamento, punta a informare in modo tempestivo e puntuale attraverso due strumenti: 

♦ la centrale telefonica, che risponde al numero 055 4972600 (attivo tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, anche nei festivi), dotata di venti linee, che consentirà di avere risposte su vari argomenti: casistica positivo, misure di prevenzione e comportamnento, tamponi e referti, scuola, rientri da estero, vaccinazioni

♦ il sito web Info Covid-19, con informazioni e e aggiornamenti in merito a covid-19 e ai servizi sanitari ad esso connessi: aggiornamento casi positivi, tamponi e consultazione referti, isolamento e quarantena, scuola, servizi sanitari, vaccinazioni covid, FAQ, servizi on line per i cittadini.




Sintomi influenzali o caso sospetto: rivolgersi prima a medici di famiglia e pediatri, chiamare il 112 o il 118 in caso di gravi difficoltà respiratorie
Si raccomanda a tutte le persone presenti sul territorio e che abbiano sintomi come febbre, tosse e altri sintomi influenzali di contattare prima il medico di famiglia o il pediatra di base, preferibilmente via telefono dal proprio domicilio. 

Come informa l'Istituto superiore di sanità, febbre e difficoltà respiratorie insieme sono i due sintomi di esordio più comuni per i pazienti positivi alla COVID-19

Si raccomanda pertanto a chi presenta febbre insieme a difficoltà respiratorie di chiamare subito al telefono il proprio medico di famiglia, invece chiamare il 112 o il 118 in caso di difficoltà respiratorie gravi, senza recarsi al pronto soccorso o nelle sale d’attesa degli studi medici dove si possono avere contatti stretti con altre persone. 

A seguito del colloquio telefonico il medico valuta la situazione del paziente. Se ritiene di essere in presenza di un caso sospetto, il medico di famiglia o il pediatra di base contatta il 118 o il Servizio di igiene pubblica per eseguire il test in ospedale o a domicilio, a seconda del quadro clinico del paziente, e consiglia ogni ulteriore step da seguire.

Se il medico di famiglia o il pediatra di base valuta il caso non sospetto, gestirà allora il paziente secondo le consuete modalità, privilegiando il contatto telefonico e l’assistenza a domicilio.


 Servizi di aiuto psicologico
In Toscana.  Dal 31 marzo è attivo in Toscana anche il servizio di supporto psicologico alla popolazione della Protezione civile regionale, del Sistema sanitario toscano e delle associazioni di volontariato. 
Ecco i numeri da chiamare (tutti i giorni, dalle ore 9 alle ore 19): 

- da telefono fisso: 800 909685
- da cellulare: 055 4382530

Per dettagli consulta la pagina Covid19: assistenza psicologica ai cittadini sul sito della Regione Toscana

A livello nazionale. Dal 27 aprile il Ministero della Salute e la Protezione civile hanno attivato il numero verde di supporto psicologico 800.833.833, che funziona tutti i giorni dalle ore 8 alle 24: risponderanno alle richieste di aiuto professionisti specializzati, psicologi, psicoterapeuti e psicoanalisti. Il primo livello è di ascolto telefonico e si propone di rispondere al disagio derivante dal Covid-19. L'obiettivo è fornire rassicurazioni e suggerimenti, aiutare ad attenuare l’ansia davanti ad una quotidianità travolta dall’arrivo dell’epidemia e si risolve in un unico colloquio. Per rispondere all’esigenza di fornire un ascolto più approfondito e prolungato nel tempo, le chiamate saranno indirizzate verso il secondo livello di cui fanno parte, oltre ai servizi sanitari e sociosanitari del SSN, molte società scientifiche in ambito psicologico.


I numeri verdi per info e supporto a pazienti con patologie specifiche
Consulta la nostra news di dettaglio Nuovo coronavirus: buone pratiche, comportamenti e raccomandazioni per la popolazione.