Scritta logo Geotermia e salute in Toscana

banner geotermia salute invetta hp

Si chiama progetto "InVETTA - Indagine di biomonitoraggio e Valutazioni Epidemiologiche a Tutela della salute nei Territori dell’Amiata" la nuova iniziativa dell'ARS per studiare la salute degli amiatini. Si tratta di un’indagine su un campione di 2000 persone, di età 18-70 anni, residenti nei comuni dell’Amiata maggiormente interessati dalle emissioni degli impianti geotermici.
Leggi tutto...



banner geotermia salute toscana hp


L'Italia è stato il primo paese al mondo a sfruttare la risorsa geotermica per la produzione di energia elettrica: l’impianto di Larderello, in provincia di Pisa, fu costruito nel 1913. Questa attività produttiva si concentra in Toscana dove si trovano 32 centrali, di cui 28 nell'area geotermica cosiddetta “tradizionale”, sviluppata intorno alla zona di Larderello, Radicondoli-Travale e nella Val di Cornia (Area geotermica Nord) e 4 nell'area amiatina senese e grossetana,  situata nella parte meridionale della regione (Area geotermica Sud).

Nell'ottica di una gestione sostenibile della risorsa geotermica, nel 2007 nasce dalla Regione Toscana l’esigenza di valutare lo stato di salute delle popolazioni residenti nelle aree geotermiche, attraverso uno studio epidemiologico affidato all’Agenzia regionale di sanità della Toscana.

Del resto, le conoscenze scientifiche sui rapporti tra geotermia e salute sono ancora molto limitate, dal momento che le aree nel mondo con emissioni geotermiche naturali o derivanti da attività produttive sono scarsamente popolate.


La ricerca epidemiologica si è svolta in fasi successive:
  • la prima fase si è rivolta alla caratterizzazione ambientale e sanitaria delle aree geotermiche toscane, effettuata sulla base dei dati dei sistemi informativi regionali
  • la seconda fase è stata caratterizzata da una serie di approfondimenti motivati dai risultati delle analisi precedenti
  • la terza fase con i risultati dell’analisi di mortalità e ospedalizzazione suddivisi per area geotermica, aggiornati al maggio 2013
  • la quarta fase con i risultati aggiornati al novembre 2015