Bando "Ricerca Salute 2018": il contributo dell'ARS

E' un bando in cui concorrono progetti di ricerca e sviluppo per il sostegno ai processi di innovazione clinica e organizzativa del Ssr


22/10/2018
Il bando Ricerca Salute 2018 verrà presentato il 26 ottobre alle ore 14:00 a Palazzo Strozzi-Sacrati in occasione di un Info-day. L'evento potrà essere seguito in diretta streaming (posti in sala esauriti)

Ricerca Salute 2018 è un bando in cui concorrono proposte progettuali per rafforzare la ricerca e l'innovazione nel Servizio sanitario regionale, promuovendo progetti di ricerca finalizzati al miglioramento della qualità dell'assistenza e dello stato di salute dei cittadini nonché per favorire lo sviluppo del territorio. Il bando è rivolto a:  Aziende sanitarie ed Enti del Servizio sanitario regionale, Organismi di ricerca (OR).

Sono ammissibili a contributo progetti di ricerca e sviluppo triennali realizzati in Toscana esclusivamente afferenti alle seguenti linee tematiche:

Linea 1
Ricerca finalizzata ad investigare, anche attraverso l'utilizzo di Big Data e Big Data Analytics, nuovi approcci di cura, diagnosi, riabilitazione e prevenzione secondo modelli di medicina di precisione che utilizzino caratteristiche omiche, genotipiche e fenotipiche individuali (es. profili molecolari, imaging, stili di vita) per il disegno di strategie terapeutiche, analisi di predisposizione alla malattia e/o prevenzione mirata.

Linea 2
Ricerca finalizzata all'individuazione di nuovi modelli organizzativi e/o gestionali, anche in riferimento allo sviluppo di modelli di condivisione di tecnologie e piattaforme per la ricerca e sperimentazione clinica, per il miglioramento dell'assistenza, diagnosi, cura, riabilitazione nel Servizio sanitario regionale.

Linea 3
Ricerca in ambito oncologico, anche in un'ottica di medicina di precisione

Per maggiori info sulle aree tematiche visita la pagina web dedicata al bando sul sito della Regione Toscana

L’art. 1 del  bando Ricerca Salute 2018 individua l’Agenzia regionale di sanità (ARS Toscana) quale ente di supporto alla progettazione per gli enti proponenti. L'ARS potrà dare il suo contributo alle attività di ricerca da realizzarsi all’interno del bando in oggetto, mediante tre possibili livelli di coinvolgimento:

  1. Espressione al soggetto proponente di parere non vincolante, in merito alla pertinenza ed adeguatezza della proposta progettuale a quanto richiesto dal bando.
  2. Supporto al soggetto proponente nella stesura della proposta progettuale, relativamente agli aspetti tecnici e scientifici di competenza dell’Agenzia. In questo caso sarà richiesto al soggetto proponente di citare espressamente nella proposta che essa è stata redatta con il supporto tecnico-scientifico dell’ARS.
  3. Partecipazione attiva alle attività di ricerca, in qualità di altro ente partecipante, secondo le modalità previste dall’art. 4 del bando sopra richiamato e coerentemente agli indirizzi programmatici presenti nel Programma di attività dell'ARS.

I soggetti proponenti che intendono avvalersi della professionalità dell'ARS per presentare le proprie proposte progettuali sono invitati ad inviare le proprie richieste scrivendo, entro e non oltre mercoledì 14 novembre 2018, all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., indicando espressamente nell’oggetto della mail “Bando di ricerca Salute 2018”.


Sarà cura dell'ARS contattare in tempi brevi i soggetti richiedenti per approfondire i contenuti della proposta progettuale e concordare un eventuale piano di lavoro condiviso.



Per approfondire

Per maggiori dettagli:
Per maggiori informazioni o chiarimenti: