Un aiuto per chi aiuta: l’ARS presenta il punto di vista dei caregiver


caregiver
È possibile intervenire per ridurre il carico assistenziale di un familiare che si occupa quotidianamente di una persona con Alzheimer? Si può aumentare il suo benessere?
Il Centro studi Orsa e l’AIMA ci hanno provato attraverso il laboratorio Atelier Alzheimer, il cui principale obiettivo è rallentare il decadimento cognitivo del malato mediante attività specifiche, oltre che rappresentare un intervento a supporto del familiare. Gli esiti in termini di percezione di benessere del caregiver sono stati valutati dall’ARS e saranno presentati a Firenze il 7 luglio 2016 presso il Palagio di Parte Guelfa.

Il convegno sarà l’occasione per approfondire i temi emersi dall’esperienza dell’Atelier Alzheimer, finanziata dalla Regione Toscana e attualmente in corso di svolgimento presso il comune di Bagno a Ripoli e nel Quartiere 4 di Firenze. Saranno presenti i rappresentanti delle istituzioni regionali e comunali promotrici dell’iniziativa, i referenti dell’AIMA e dell’Università di Firenze, i familiari dei partecipanti al laboratorio e alcuni esperti in strategie non farmacologiche nella riabilitazione neurocognitiva.

I risultati dello studio, che l’Osservatorio Qualità ed equità dell’ARS presenterà in questa giornata, sono disponibili nel rapporto on line Un aiuto per chi aiuta - L'Atelier Alzheimer nelle parole dei caregiver.




Per approfondire