On line il report su infezioni e uso di antibiotici nelle RSA, con i risultati del progetto HALT-3 in Toscana

I dati raccolti con lo studio HALT-3 in Toscana


11/6/2018
Questo rapporto analizza i dati raccolti con lo studio HALT-3 in Toscana

HALT-3 è uno studio europeo di prevalenza puntuale della frequenza di Infezioni Correlate all’Assistenza (ICA) e uso di antibiotici nelle strutture socio-sanitarie per anziani.  Il protocollo di studio è stato messo a punto dal Progetto europeo HALT (Healthcare-Associated infections in Long Term care facilities in Europe), finanziato e promosso dall'ECDC (European Centre for Disease Prevention and Control), al quale hanno aderito oltre 19 paesi dell’Unione europea, per un totale di circa 1000 strutture. La partecipazione allo studio, su base volontaria, è stata consentita a tutte le strutture socio-sanitarie residenziali per anziani da noi denominate anche RSA.

In Toscana il numero di strutture di assistenza socio sanitaria extra-ospedaliera che hanno aderito allo studio è stato largamente superiore a quello dell’edizione precedente (HALT-2, 2013), sintomo di un problema crescente di cui oggi si coglie pienamente l’importanza e l’urgenza di essere trattato anche in questa sede. Si osserva inoltre una discreta omogeneità in termini di distribuzione territoriale delle strutture partecipanti: 35 strutture appartenenti a 17 zone-distretto diverse.

I soggetti arruolati nello studio sono spesso grandi anziani (quasi la metà hanno un’età uguale o superiore a 85 anni) e presentano un elevato carico assistenziale misurato mediante specifici indicatori (prevalenza dell’incontinenza urinaria e/o fecale, del disorientamento spazio-temporale e di ridotta mobilità). La procedura invasiva a cui sono più di frequente sottoposti gli ospiti delle strutture è rappresentata dalla cateterizzazione urinaria (11%).

La prevalenza di ICA risulta pari al 4,3%. L’uso di antibiotici per via sistemica interessa il 3,7% dei soggetti in studio. Questo dato implica necessariamente una riflessione ed una revisione dei protocolli terapeutici in uso al fine di un appropriato utilizzo degli antibiotici e del contrasto allo sviluppo di germi antibiotico-resistenti.

Molti altri aspetti sono stati esaminati nel report, come ad esempio:
  • Quali infezioni correlate all’assistenza?
  • Quali trattamenti con antimicrobici sistemici?
  • Quali microrganismi e quali resistenze?
  • Quali misure per il controllo delle infezioni?




Per approfondire

Consulta e scarica il report