Mostra in HP: No
Layout Box HP: Immagine a SX testo a DX

img prp

L'inquadramento nazionale previsto dal Piano nazionale di prevenzione 2014-2018

Nel corso degli ultimi anni i principi alla base della pianificazione degli interventi di prevenzione hanno subito profonde trasformazioni. La definizione, da parte del Ministero della salute, degli obiettivi su cui indirizzare le azioni svolte a livello regionale e la metodologia da adottare per la stesura dei Piani regionali di prevenzione, ha reso il documento di programmazione un vero e proprio strumento di lavoro.

I principi su cui è basato il Piano nazionale di prevenzione (PNP) per gli anni 2014-2018, esprimono la visione di una prevenzione, promozione e tutela della salute che pone la popolazione al centro degli interventi, garantendo la trasversalità delle azioni. L’analisi epidemiologica svolta sul territorio nazionale e l’esperienza scaturita dai precedenti Piani di prevenzione, ha orientato il Ministero verso l’individuazione di alcune priorità di intervento che hanno portato alla definizione di 10 macro obiettivi (tabella 1) perseguibili da parte di tutte le regioni attraverso l’adozione di una metodologia intersettoriale. In linea con le scelte fatte a livello internazionale, particolare importanza è stata attribuita alla necessità di diminuire, anche nel nostro paese, il carico di malattia, valorizzando interventi in grado di ridurre l’instaurarsi di malattie croniche non trasmissibili e la mortalità prematura. A tale scopo sono stati definiti obiettivi volti a promuovere l’adozione di stili di vita sani e di contrasto nei confronti di qualunque forma di dipendenza, con particolare riferimento alla popolazione giovanile.

Scarica il documento completo del Piano di prevenzione

Accedi al portale del sistema di monitoraggio del PRP Clicca qui

Scarica gl iindicatori sentinella del Piano di prevenzione