Area riservata | Dove siamo | Mappa del sito | Contatti | Webmail | Accessibilità |

News

Incidenti domestici, è ancora molto bassa la consapevolezza dei rischi



infortunio domestico01/02/2018
Nel 2015 si stima che in Toscana circa 184mila persone si sono infortunate in incidenti domestici (Istat Multiscopo), corrispondenti ad un tasso di 4,9 per 100 abitanti.

Quello degli incidenti in casa rappresenta un problema di emergenza sanitaria e sociale di grande portata, considerato che nello stesso anno gli accessi ai pronto soccorso (PS) nella nostra regione da parte di residenti sono stati 92mila circa (ovvero la metà), di cui oltre 7mila sono stati ricoverati mentre 156 persone (nel 2013, ultimo disponibile) hanno perso la vita.

 
Questo fenomeno risulta ancora più “grave” considerata la bassa consapevolezza dei rischi che si corrono quando ci troviamo in casa: meno del 6% degli intervistati nell’indagine Passi considerano infatti alta la possibilità di avere un infortunio in ambito domestico.

Sono questi i principali risultati della presentazione “Epidemiologia degli incidenti domestici in Europa, Italia e Toscana” che l’ARS ha elaborato ed illustrato lo scorso 29 gennaio in occasione del corso “La prevenzione degli incidenti domestici” organizzato dalla ASL Toscana Nord-ovest che si è tenuto all’Ospedale Versilia di Camaiore.

Gli incidenti domestici rappresentano la principale causa di accesso ai PS e ricovero ospedaliero per cause traumatiche in Toscana, inoltre sulla base di questi due flussi, il trend dei traumi in casa mostra nella nostra regione un aumento negli ultimi anni.

In Toscana, ma più in generale in Italia, le persone maggiormente colpite dalla malattia, in termini di ricoveri e decessi, sono gli anziani. La causa è generalmente riconducibile alla fratture delle anche provocate dalle cadute: come riportato dall’indagine Passi d’argento, negli ultimi 30 giorni precedenti l’intervista il 10% degli intervistati (persone di età maggiore o uguale a 65 anni) ha dichiarato di essere caduto. Le difficoltà economiche, anche in questo contesto, sono responsabili di aumentare il rischio di incorrere in un incidente.

In Europa, sulla base dei dati registrati nell’Injuries Data Base (IDB), si stimano quasi 24,6 milioni di accessi ai pronto soccorso ogni anno per incidenti in casa, di cui oltre 3,5 milioni sono ricoverati mentre circa 113mila sono i decessi. Le persone più a rischio sono le donne, gli anziani ed i bambini di età inferiore a 4 anni.



Per approfondire: