Area riservata | Dove siamo | Mappa del sito | Contatti | Webmail | Accessibilità |


immagine Ambiente e saluteL'esposizione alle sostanze nocive presenti nell'aria, nell'acqua, nel suolo o nel cibo è un  forte elemento di rischio per la salute umana: secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), infatti, i fattori ambientali sono responsabili del 24% di anni di vita in salute persi, del 23% di tutte le morti premature e del 36% delle morti fra i bambini di 0-14 anni di età (approccio adottato: global burden of disease).

Le analisi dell'OMS valutano in maniera sistematica l'impatto che i rischi ambientali hanno sulla salute per differenti malattie e in aree geografiche diverse. Nonostante alcune incertezze nelle stime quantitative, questi dati sono comunque indicativi di quali e quanti aspetti possano essere all'origine di una quota di malattia che si può prevenire con interventi specifici. Interventi come la tutela del suolo, delle acque e dell'aria, le politiche di prevenzione per la produzione e lo smaltimento dei rifiuti, la prevenzione dall'esposizione ai rumori, alle radiazioni ionizzanti e non ionizzanti, le politiche sulla sicurezza chimica e quelle per contrastare i cambiamenti climatici, gli interventi in edilizia rappresentano un'importante opportunità di sviluppo e di integrazione tra gli obiettivi di salute e la cosiddetta green economy.


L'impatto dell'inquinamento ambientale sulla salute è oggetto di crescente attenzione e preoccupazione anche nelle comunità locali. L'Agenzia regionale di sanità è impegnata a monitorare diverse criticità ambientali nell'area toscana: