Siti e portali dati

Eventi

11/6/2018

Il rapporto analizza i dati raccolti dallo studio HALT-3 in Toscana. HALT-3 è uno studio europeo di prevalenza puntuale della frequenza di Infezioni correlate all’assistenza e uso di antibiotici nelle strutture socio-sanitarie per anziani.

7/6/2018

On line tutti i materiali delle due giornate di studio ARS: presentazioni, rapporti, video. Consulta la pagina e scarica la documentazione.

1/6/2018

1/6/2018
La sepsi è una delle malattie più comuni, ma meno riconosciute sia nei paesi ad alto reddito che in quelli a basso e medio reddito. 
Ogni anno nel mondo, dai 20 ai 30 milioni di pazienti sono colpiti dalla sepsi, di questi oltre 6 milioni sono sepsi neonatali e pediatriche e oltre 100.000 sono casi di sepsi materna. 
Ogni pochi secondi nel mondo, una persona muore di sepsi. 
La sepsi si verifica quando la risposta del corpo a un'infezione danneggia i propri tessuti e organi
Alla base della sepsi c’è un’infezione e senza infezione non c’è sepsi.

10/8/2017

La Global sepsis alliance e l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) hanno unito le forze per ospitare il WSC Spotlight sulla sepsi materna e neonatale, il 12 settembre 2017. Il WSC Spotlight è un congresso online gratuito, nello stile del I Congresso mondiale sulla sepsi dello scorso anno, ma si concentra su un particolare argomento: la sepsi materna e neonatale.

Un tema particolarmente importante per l'Italia che, dopo i casi di sepsi materna dell'inizio del 2016, ha risposto con provvedimenti importanti: le linee di indirizzo per la prevenzione delle complicanze in gravidanza (e la sepsi è una di queste) di AGENAS, il documento sulla pratica per la sicurezza della Regione Toscana per la l'identificazione e la gestione della sepsi in ostetricia.

1/6/2017

Le infezioni e la sindrome settica ad esse correlata rappresentano, a livello mondiale, un problema sempre più importante di salute pubblica. In Italia, nonostante le continue implementazioni terapeutiche e diagnostiche nell'affrontare il problema sepsi, il tasso di mortalità per shock settico si attesta sempre intorno al 50% (dati GiViTi).

29/5/2017

Nelle Aziende sanitarie della Toscana come anche di altre Regioni italiane l'acquisizione di un disinfettante è fatta attraverso una centrale di acquisto (in Toscana Estar) seguendo il percorso definito dal codice degli appalti (Decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 59). L'acquisizione prevede diversi momenti...

29/5/2017

La letteratura internazionale riconosce alle strutture sanitarie sia ospedaliere che territoriali un ruolo importante nella trasmissione di organismi multi-resistenti alle persone che vi accedono per ricevere prestazioni di cura e di assistenza.
Interrompere questa catena di diffusione non è sempre facile anche perché oggi le procedure sono, per la maggior parte, legate all'utilizzo di dispostivi medici ed elettromedicali complessi.
 

5/5/2017

In occasione della giornata mondiale per l'igiene delle mani 2017 segnaliamo alcuni interessanti contenuti.